Giro: Aru rilancia, ancora non è finita

"Ieri non avevo le gambe, ma le somme le tireremo a Roma, assieme alla squadra: è inutile affrettare le conclusioni. In due week-end di Giro d'Italia possono accadere tante cose e verificarsi veri ribaltamenti: 2'36" di ritardo dalla maglia rosa non è poco, ma nemmeno un'eternità". Fabio Aru è deciso a riscattarsi, dopo la débacle di ieri sul Gran Sasso, dove è stato staccato dagli altri big, primo fra tutti Simon Yates, che è volato verso il successo. Dal ritiro della Uae Emirates, la 'sua' squadra, il corridore di Villacidro lancia messaggi precisi alla corsa: "La mia grinta è quella di sempre, ieri ho pensato a salvarmi, non ho perso poco, ma qualcosa di più di un minuto non è un dramma. Anche perché, il Giro d'Italia è ancora lungo. Ci sono tante tappe che possono cambiare tutto. Ancora non è finita".

Altre notizie

Notizie più lette

  1. AbruzzoWeb
  2. Il Pescara
  3. PescaraNews
  4. Corriere Peligno.it
  5. AbruzzoWeb

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Castel del Monte

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...